Blog: http://diarioelettorale.ilcannocchiale.it

Zelig

Ieri primo avviso ai naviganti: «Non permetteremo che vengano occupate scuole e università.... è una violenza.... oggi convocherò Maroni per dargli indicazioni dettagliate su come devono intervenire le forze dell'ordine per evitare che questo possa succedere».

Oggi, dai mari della Cina, viene diffuso il secondo avviso: «Non ho mai detto nè pensato di mandare la polizia nelle scuole», facendo tirare un sospiro di sollievo a La Russa che al solo pensiero che il Cavaliere potesse attuare quanto annunciato aveva già presentito un malore.

La solita smentita? Niente affatto. Nel primo avviso aveva parlato come Berlusconi. Nel secondo, forse influenzato anche dal fatto di trovarsi nella Cina del Grande Timoniere, ha parlato come Presidente del Consiglio. A proposito, quel Lin Piao a fianco di Mao nella foto qui sotto non vi ricorda qualcuno? Vi siete mai chiesti dove fosse il nostro premier negli anni '60?


Pubblicato il 23/10/2008 alle 17.39 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web