Blog: http://diarioelettorale.ilcannocchiale.it

Fisco Day

Da oggi erano consultabili le dichiarazioni dei redditi 2005 degli italiani direttamente sul sito dell'Agenzia delle Entrate. Grillo - quattro milioni di reddito, quasi otto miliardi di vecchie lire - va su tutte le furie e sul suo blog lancia un'invettiva contro la lista definendola "colonna infame", prendendosela con il governo che avrebbe fatto un favore alla Mafia. Come se la Mafia avesse bisogno di consultare le dichiarazioni dei redditi per scegliere le proprie vittime. Ma dov'è lo scandalo caro Grillo? Che coerenza è quella di chi fa della trasparenza il suo cavallo di battaglia nelle piazze e che invece chiede riservatezza e privacy sul proprio conto? Sappia Grillo che la pubblicità dei redditi c'è in tutto il mondo civile e nessuno se ne scandalizza: è un fatto di trasparenza e democrazia. Dopo questa sua uscita non gli rimane che chiedere al suo psiconano di farlo esibire a villa Certosa, altro che email a Tremonti!

Pubblicato il 30/4/2008 alle 20.42 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web