.
Annunci online

in Italia è sempre tempo di elezioni
La politica dei due forni
post pubblicato in Diario, il 26 settembre 2008


I premier passano, Bruno Vespa no. Ieri sera a "Porta a Porta" si coccolava Walter Veltroni come fosse il prossimo Presidente del consiglio. Non si sa mai.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Bruno Vespa Walter Veltroni Porta a Porta

permalink | inviato da meltemi il 26/9/2008 alle 10:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Tafazzi contro tutti
post pubblicato in Diario, il 9 settembre 2008


Arturo Parisi è preoccupato. «Non vorrei fare la stessa fine di Trotzky» ha detto Parisi ritornando sulle critiche rivoltegli dal segretario sabato a Firenze. «Adesso che Veltroni mi addita come “nemico del popolo” solo perché ho espresso un dissenso dalla sua linea, - continua Parisi - penso alle denunce di Trotzky contro l’attacco alla democrazia nel partito perpetrato da Stalin. Pensando alla fine fatta fare a Trotzky a colpi di piccone dagli stalinisti, se non fossimo nella farsa ci sarebbe da preoccuparsi». Povero Tafazzi, a forza di darsi bottigliate sulle parti intime, ha finito per ragionare come Berlusconi, ultimo baluardo contro il comunismo.


No, non è la bibisì, è la rai, la rai tivì
post pubblicato in Diario, il 17 maggio 2008


Walter Veltroni chiarisce di non avere alcun ruolo nella scelta della Rai di penalizzare lo spazio di approfondimento del Tg3 Primo Piano. "Non so di cosa stiamo parlando. - afferma il segretario del PD - Nessuno mi ha mai detto nulla prima, come è giusto e normale che sia. Ho appreso di questa decisione ieri leggendo i giornali scoprendo di aver avuto un ruolo nella vicenda. Tutto questo è paradossale e grottesco". "Se poi mi si chiede un parere, voglio dire che considero sbagliata la decisione di ridimensionare uno spazio informativo prezioso che in questi anni ha contribuito ad offrire ai cittadini un'informazione equilibrata e corretta". Le parole che aspettavamo.

Intanto in una nota di viale Mazzini si legge che si tratta di "una variazione che si colloca in un progetto complessivo di ampiamento e razionalizzazione della collocazione di tutta l'offerta informativa Rai". Parole di un'ipocrisia pelosa e metafora del livello culturale di una classe dirigente non solo televisiva. Ampliamento per nottambuli. La trasmissione andrà in onda da mezzanotte in poi, blackout del segnale permettendo. All'ora del porno e di Marzullo. Gli italiani non si meritano altro che pacchi sorpresa e grandi fratelli. E quelli di sinistra si accontentino, con tutto il rispetto, della Dandini.

Mutamenti climatici
post pubblicato in Diario, il 3 maggio 2008


Dopo la vittoria di Zapatero sembra cambiare il vento. Prima la sconfitta in Italia. Ora la disfatta del Labour Party alle amministrative  in Inghilterra e in Galles. E come successo a Roma la sinistra inglese perde anche il sindaco della capitale. Lo tsunami in UK porta il Labour addirittura al terzo posto con solo il 24 per cento di consensi.

Non è possibile non essere tentati dal fare un parallelo, anche se molto semplificato, con l'Italia. Qui abbiamo scontato l'effetto "governo Prodi" e la voglia di cambiare (ma con il vecchio), là l'effetto Blair e ancora la voglia di cambiare (con la piccola differenza che il partito conservatore è tutt'altra cosa rispetto al PdL). In Italia, fortunatamente, abbiamo limitato i danni grazie a Walter Veltroni che ha dato una nuova immagine del partito. In UK Gordon Brown si è mosso nel solco del continuismo ed ha pagato a caro prezzo il suo appiattimento e la mancanza di carisma.


Aggiungo che ha influito molto in questa inversione di tendenza anche la paura della crisi e della recessione annunciate che gioca quasi sempre a favore delle destre.

La speranza è che i primi timidi segnali di ripresa economica e finanziaria che provengono in questi ultimissimi giorni dagli Stati Uniti e dai mercati non siano un fuoco di paglia e creino un clima diverso e non di emergenza nel nostro paese: i danni che sicuramente provocherà il governo Berlusconi, che inoltre non avrà l'alibi della crisi mondiale, saranno meno catastrofici e l'opposizione potrà fare l'opposizione senza essere costretta, per salvare l'Italia, ad accorrere in soccorso della maggioranza.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. walter veltroni gordon brown

permalink | inviato da diarioelettorale il 3/5/2008 alle 13:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Mission impossible
post pubblicato in Diario, il 28 aprile 2008


Ora, se vogliamo completare l'opera, non ci resta che autodistruggerci, mettendo in discussione Walter Veltroni.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. walter veltroni veltroni

permalink | inviato da diarioelettorale il 28/4/2008 alle 21:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Sfoglia agosto        ottobre
calendario
adv