.
Annunci online

in Italia è sempre tempo di elezioni
Alto gradimento
post pubblicato in Diario, il 9 giugno 2008


Cresce la fiducia nel governo Berlusconi. Quella che viene fotografata dal sondaggio realizzato da Ipr Marketing per Repubblica.it è una situazione in cui il governo può contare su una fiducia che si attesta al 55%, in crescita di sei punti rispetto alla rilevazione fatta un mese fa. Un consenso che travalica i voti presi da Pdl, Lega ed Mpa. E che trova conferma nel 59% raggiunto dal premier. Tra i ministri, invece, al primo posto Giulio Tremonti che arriva al 62%. In seconda posizione Brunetta con il 61%.

Sarei tentato di dire che essendosi finora il governo espresso solo con annunci propagandistici e ad effetto e che gli unici fatti prodotti in due mesi, tra tutta una serie di dati negativi (aumento tariffe, prezzi, aggravamento crisi Alitalia e rifiuti) e gite turistiche a Napoli, sono stati la marginale misura della detassazione degli straordinari e l'abolizione dell'ICI, peraltro in parte già realizzata dal precedente governo, non c'è che da aspettare l'effetto boomerang, quando gli italiani si renderanno conto che anche questo ennesimo Berlusconi IV naviga nella confusione e nel velleitarismo di grandi riforme solamente evocate e che ancora una volta il premier si interessa soprattutto dei suoi affari (vedi emendamento salva Rete 4 e legge sulle intercettazioni telefoniche).

Forse tra qualche mese, come tante altre volte, potrebbe accadere proprio questo, ma stavolta nella fiducia e nella delega quasi incondizionate riposte nelle mani di Supersilvio leggo qualcosa che fa rabbrividire. E' la consonanza tra i desiderata e i piani del pifferaio e i sogni e le illusioni della maggioranza dei cittadini, la loro omologazione alla cultura delle sue televisioni commerciali, la sensazione che gli italiani credano ormai solo ad una realtà virtuale, così come un tempo gli albanesi guardando le nostre televisioni si imbarcavano su improbabili carrette del mare per raggiungere un sogno che non esisteva.

Una realtà virtuale senza più sporchi immigrati, senza campi nomadi, non più infastiditi da gente che chiede l'elemosina. Una realtà virtuale della quale accettiamo la grande corruzione purchè noi possiamo restarcene tranquilli nei nostri appartamenti, nelle nostre villette con giardino, tuttalpiù imprecando contro il malaffare o guardandoci in tv l'ennesimo sceneggiato sulla camorra o, per chi vuole dimenticare completamente, il grande fratello, l'isola dei famosi o i pacchi a sorpresa. Non avete notato che dai giornali e dalle televisioni sono spariti anche i morti ammazzati sul lavoro? Una realtà virtuale alimentata da ponti sullo stretto, treni ad alta velocità, nuove autostrade, il nucleare, che d'incanto ci proietteranno in cima alla classifiche delle potenze mondiali, fragandocene dei poveracci che muoiono di fame anche sotto casa nostra, dell'inquinamento, dei mutamenti climatici, delle fonti di energia rinnovabili e dello sviluppo eco-sostenibile, tutte balle inventate da quelli della sinistra. Tolleranza zero, pugno di ferro, galera, sono queste le chiare e limpide parole d'ordine di questa realtà virtuale. E per carità non diciamo che siamo razzisti.

Una realtà virtuale che sembra contagiare come un'epidemia l'Europa e il mondo. "Un giorno forse ci risveglieremo quando il sogno si trasformerà in incubo. Ma quel giorno potrebbe essere troppo tardi. Ci accorgeremmo allora di vagare come morti viventi tra le rovine di un'umanità senza più amore, nè pace, nè futuro".


il portavoce-cannone
post pubblicato in Diario, il 5 aprile 2008


Bonaiuti: "Diciassette punti recuperati? Boom, che cannonata a salve. Invece di sparare queste botte alla tv, perchè Veltroni non si rende utile ai romani? Vada sul colle del Gianicolo alle 12 e così risparmierà la polvere da sparo del cannone che segnala l'ora ai romani tutti i giorni. Sarebbe anche un modo per cominciare finalmente a tagliare le spese del comune di Roma". Accontentato. Purchè non faccia quanto gli rimprovera Berlusconi: "Quando serve è sempre in bagno".
Escalation militare
post pubblicato in Diario, il 29 marzo 2008


Dopo gli ultimi sondaggi che danno in costante crescita il PD, cresce in Berlusconi l'ossessione dei brogli. La prospettiva della sconfitta sta minando gravemente la sua salute psichica. Oggi ha annunciato un "esercito" di 120mila persone da inviare nei circa 60mila seggi italiani in occasione delle elezioni del 13 e del 14 aprile prossimi per controllare la regolarità del voto. Se il suo stato mentale peggiorerà nelle prossime due settimane non sorprenderebbe nemmeno una sua richiesta d' intervento da parte di ispettori dell'ONU che accertino la presenza di armi di distruzione di massa all'interno delle cabine elettorali.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi sondaggi

permalink | inviato da diarioelettorale il 29/3/2008 alle 17:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Ossessione
post pubblicato in Diario, il 3 marzo 2008


Berlusconi: "Dalla nostra parte vedo un grande entusiamo e una grande passione, dall'altra vedo che è iniziato il tempo dei falsi sondaggi perché tutti quelli veri ci danno in vantaggio di 10 punti". Se potesse andrebbe oltre il suo amico Putin che si sceglie gli avversari con cui competere, non ci farebbe proprio votare. Tanto bastano i sondaggi. Solo i suoi naturalmente.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi sondaggi putin

permalink | inviato da diarioelettorale il 3/3/2008 alle 15:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Monopolio
post pubblicato in Diario, il 18 febbraio 2008


 Berlusconi: "fasulli i sondaggi di Veltroni". Ovviamente solo i suoi sono quelli giusti. Ahhhh, se si potessero vincere anche gli scudetti solamente con i sondaggi.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi sondaggi

permalink | inviato da primodis il 18/2/2008 alle 14:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Nuntereggae più [Lista aperta]
post pubblicato in Diario, il 15 febbraio 2008


 Berlusconi, Bondi, Brunetta, Castelli, Gasparri, Schifani, Larussa, Fini, Casini, Vietti, Cicchitto, Vito, Fabris, Mastella, Giovanardi, Tremonti, Dell'Utri, Cuffaro, e la Brambilla, e la Prestigiacomo, e Capezzone. Metà degli italiani, stando ai sondaggi, voterebbe questa gente. Mi sorge il dubbio che se candidassero anche Previti prenderebbero ancora più voti. C'è qualcosa che non va in noi italiani?

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. elezioni sondaggi italiani nuntereggaepiù

permalink | inviato da primodis il 15/2/2008 alle 11:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia maggio        luglio
calendario
adv