.
Annunci online

in Italia è sempre tempo di elezioni
Stargate
post pubblicato in Diario, il 10 settembre 2008


Dunque a Ginevra l'acceleratore LHC è stato attivato e tutto sarebbe andato come previsto: le particelle hanno percorso senza problemi i 27 chilometri del tunnel e il mondo continua a girare come sempre. Siamo ancora qui e nessun buco nero ci ha inghiottito.

Non è vero. Nelle stesse ore in cui il Cern effettuava l'esperimento, il nostro premier incontrava Gordon Brown a Londra e dichiarava che in Italia l'economia è molto solida e che nel nostro Paese c'è un alto tasso di benessere. Questa è la prova che il Cavaliere ha varcato il portale dell'antimateria entrando in una dimensione parallela in cui il tasso di crescita della nostra economia non è quasi pari a zero, dove l'Alitalia si comprerà Air France e i redditi di salariati e pensionati fanno invidia a Briatore.

Se poi qualcuno dei miei lettori, a casa sua, dovesse incontrare in corridoio Arturo Parisi in cerca di fiancheggiatori, non si preoccupi. E' la prova che l'esperimento è riuscito ma che purtroppo sono anche possibili degli effetti collaterali indesiderati. Non tutte le ciambelle, infatti, riescono col buco.


Buchi neri
post pubblicato in Diario, il 1 settembre 2008


Abbiamo ancora 10 giorni a disposizione per salvare il mondo? Per un gruppo di preoccupati ricercatori l'esperimento che dovrebbe cominciare tra dieci giorni in un immenso laboratorio sotterraneo, sepolto a un centinaio di metri sotto il confine tra Francia e Svizzera, comporta il rischio della fine del mondo, la distruzione e anzi la letterale scomparsa del nostro pianeta.

Invece per gli studiosi che si apprestano a spingere il pulsante d'accensione, si tratta di ricreare le condizioni che esistevano una frazione di secondo dopo il Big Bang: ovvero di riportarci indietro nel tempo sino al momento della creazione del nostro universo, all'inizio del mondo. E secondo loro non ci sarebbero i rischi paventati dagli oppositori del progetto che hanno presentato un ricorso davanti alla Corte Europea dei Diritti Umani in quanto temono che l'esperimento vada ben oltre le aspettative, creando effettivamente un mini buco nero, che crescerà di dimensioni e potenza fino a risucchiare dentro di sé la terra, divorandola completamente nel giro di quattro anni.

Oggetto della contesa è il LHC, acronimo che sta per "Large hadron collider", un acceleratore da 6 miliardi di euro (un tunnel circolare lungo 27 kilometri) che, facendo scontrare particelle atomiche ad alta velocità e generando temperature di più di un trilione di gradi centigradi, dovrebbe rivelare il segreto di come è cominciato l'universo. Venti paesi europei, più gli Stati Uniti, hanno finanziato il progetto, che dopo anni di preparativi dovrebbe prendere il via il 10 settembre al Centro di Ricerche Nucleari di Ginevra.

Qualcuno si chiederà cosa ci sia di tanto interessante in questo esperimento. Bene, paragonate le nostre conoscenze scientifiche ad un libro che abbiamo cominciato a leggere da pagina venti: la trama ci risulterà incomprensibile e molte cose inspiegabili come lo sono appunto le nostre conoscenze sulla storia della vita. Per comprendere la nostra storia dovremo cominciare da pagina 1 e giustappunto questo esperimento ci riporterebbe alla pagina 1 del libro.

Questa potrebbe essere la motivazione ufficiale, scientifica e "romantica" di queste ricerche. In realtà l'obbiettivo nemmeno nascosto e di certo non secondario (e questo spiegherebbe la ragione di tanto ingenti investimenti da parte di Europa e Stati Uniti) è la scoperta di particelle ancor più infinitesimali di quelle atomiche, i bosoni, che potrebbe aprire prospettive applicative ancor più "interessanti" di quelle fin qui forniteci dall'energia nucleare, sia per scopi civili ed energetici che militari. Nella speranza che questa pagina non si riveli anche l'ultima del romanzo che stiamo leggendo.

Comunque vada a finire e se ci rivedremo dopo il 10 settembre, non fate menzione di questa storia con Berlusconi. L'uso più corretto e inoffensivo che ne potrebbe fare sarebbe solo quello di costruire un impianto simile in Campania per far assorbire da un buco nero tutta la spazzatura che ha nascosto sotto il tappeto.


Sfoglia agosto        ottobre
calendario
adv