.
Annunci online

in Italia è sempre tempo di elezioni
I quattro moschettieri
post pubblicato in La crisi finanziaria, il 6 ottobre 2008


I due paragrafi che seguono, tratti dal blog "Diario della crisi finanziaria" di Marco Sarli, fanno giustizia delle improvvide dichiarazioni ed annunci resi ieri ed oggi dai premier di Italia, Germania, Francia e Gran Bretagna che così ci hanno messo anche del loro nel mandare a picco le borse europee.

Non vorrei infierire, ma penso proprio che gli strateghi della comunicazione dei leaders mondiali abbiano mal consigliato i loro clienti, perché non è stato un bel vedere Bush, Sarkozy, Brown, la Merkel, Berlusconi e chi più ne ha ne metta parlare di uno scenario catastrofico, apparentemente del tutto incuranti dell’effetto panico che le loro parole, ma ancora di più le loro facce, hanno indotto anche nel più tranquillo e moderato delle centinaia di milioni di risparmiatori/investitori e che lo hanno spinto a passare le lunghe ore del week end a preparare gli ordini di vendita da passare di buon ora stamane al proprio intermediario, aggiungendo così la sua goccia a quel mare tempestoso che ha travolto tutte le difese approntate dalle autorità monetarie.

In preda al panico più totale, i leaders dei quattro maggiori europei riuniti dal decisionista Sarkozy a Parigi nel fine settimana stanno facendo a gara nel promettere ai risparmiatori che non perderanno nemmeno un euro dei loro depositi, ignorando o facendo finta di ignorare che non vi è alcuna possibilità di mantenere quella che con molta signorilità l’ex ministro del Tesoro Italiano, il professor Luigi Spaventa, ha definito una “fragile promessa”, anche perché vorrei proprio sapere dove andrebbero a prendere quelle migliaia di miliardi di euro necessari a dare sostanza alle loro parole, nel malaugurato caso che si realizzasse il più catastrofico degli scenari per le già malmesse banche europee.

L'articolo completo a questo indirizzo


Sfoglia settembre        novembre
calendario
adv